Bull Dog Vibo stellare a Capo d’Orlando: battuto il Frosinone

Facebook
WhatsApp

La Calabria sfida il Lazio al Sicily Football Cup, precisamente Bull Dog Vibo contro Frosinone. Due realtà lontane tra loro ma accomunate dalla voglia di far crescere i propri ragazzi ma anche di far bella figura nel torneo. La squadra di Vibo scende in campo con un tradizionale 4-3-3, in avanti il tridente è formato da Altomonte, Gentile e Blandino. Quest’ultimo ha guidato la sua squadra verso la vittoria con una grande prestazione, bisogna dare il merito anche a Russo che l’ha sbloccata dopo nemmeno sessanta secondi dall’avvio della seconda frazione. Il Frosinone che nella prima parte di match ha disputato una buona partita, si è sfaldato subito dopo il gol di Russo. Dà lì in poi poche idee e tanta confusione.

Raffaele Blandino (Bull Dog Vibo), uomo partita

EQUILIBRIO

Nella prima parte di match le due squadre si studiano, il Frosinone gioca nella parte centrale del campo mentre il Bulldog non concede spazio all’avversario. Di Carlo effettua il primo tiro verso la porta della squadra calabrese ma Lopreiato senza difficoltà la fa sua. Il Bull inizia a costruire delle trame di gioco interessanti. Uno dei giocatori più attivi è Gentile che punta la porta ma i suoi tiri sono troppo deboli per far male a Moscardini.
Murati gioca davanti alla difesa aiutando la retroguardia ciociara mentre Agalliu è l’unica punta. Il diciannove non verrà mai servito a dovere e rimarrà isolato. Il classe ‘10 Caparra è il costruttore del Bull dog – dai suoi piedi passa il pallone per poi ramificare nella metà campo avversaria. Proprio Caparra allarga per Blandino, finta al difensore e tiro che anche questa volta finisce tra le mani di Moscardini. Nel finale di primo tempo Giuseppe Altomonte premia il movimento di Blandino, l’attaccante entra dentro l’area di rigore e calcia. Il pallone supera la traversa e si spegne sul fondo, la più grossa occasione per la squadra meridionale.

UNO-DUE TREMENDO

Non sappiamo cosa abbia detto Cosentino ai suoi ragazzi ma dopo un minuto dalla ripresa, la sua squadra sblocca la partita. Russo sfrutta una serie di imprecisioni del Frosinone ed a tu per tu con l’estremo difensore avversario non perdona. Entrambe le squadre effettuano dei cambi ma la partita sembra essere direzionato a favore del Bull dog Vibo. A mettere la freccia a favore della squadra ospite è il solito Blandino che da una punizione sulla trequarti fa nascere un gol capolavoro. Festa grande al “Merendino” di Capo d’Orlando tra i tifosi calabresi che dal primo minuto incitano la squadra. Cosentino cambia modulo e passa ad una difesa a cinque per non rischiare mentre Saccucci sfodera il tridente. Vita entra con tanta voglia ma i compagni non lo assistono quindi la partita si conclude con la vittoria del Bull dog Vibo.

IL TABELLINO

FROSINONE – BULLDOG VIBO 0-2
RETI:
1’ st Russo (B), 7’ st Blandino (B).
FROSINONE (4-2-3-1): Moscardini 6, Agalliu 6, Di Carlo 6, Di Lella E. 6, Di Luozzo 6, Ficorilli 6.5, Laurenzi 6.5, Murati 6 (5’ st Di Lella G. 7), Salvati 6, Santini 6 (14’ st Vita sv), Shhadeh 6 (11’ st Varriale 6). A disp. Eleuteri, Falco, Pullia, Salaro. All. Saccucci 6.5.
BULLDOG VIBO (4-3-3): Lopreiato 7, Altomonte 7.5 (1’ st Gemelli 6.5), Contartese 7, Catalano 7 (9’ st Russo 7), Cosentino 7, De Luca 7, Caparra 7.5, Russo 7.5, Altomonte 7 (1’ st Suriani 6.5), Gentile 7 (7’ st Artusa 6.5), Blandino 7.5 (9’ st Grandinetti 6.5). All. Cosentino 7.5.
ARBITRO: La Spada di Barcellona Pozzo di Gotto 7.
AMMONITI: Varriale (F), Caparra (B).

LE PAGELLE

FROSINONE

Frosinone


Moscardini 6
In occasione del primo gol non ha colpe mentre poteva fare meglio sulla punizione di Blandino.
Agalliu 6 Gli sarà venuta la solitudine. Tocca due palloni in tutta la partita e sono pure complicati. É sia merito degli avversari che demerito dei compagni.
Di Carlo 6 Troppo poco, dà l’impressione di poter dare tanto ma concretamente realizza poco.
Di Lella E. 6 Partita molto complicata, è difficile fermare i velocisti avversari.
Di Luozzo 6 Ci vuole più qualità in mezzo al campo, ma ha dei margini di crescita.
Ficorilli 6.5 Prova insieme a Laurenzi a smuovere la squadra ma senza ottenere grossi risultati.
Laurenzi 6.5 Pressa i giocatori in maglia blu, tocca qualche pallone e prova a costruire. Non ha brillato ma ha fatto qualcosa in più rispetto ai compagni.
Murati 6 Si occupa di fare da schermo davanti alla difesa. Inizialmente svolge questo compito egregiamente ma nella ripresa è affaticato.
5’ st Di Lella G. 7 Dal momento in cui è entrato in campo è stato grintoso. Morde le caviglie agli avversari e cerca di fermali in qualsiasi modo.
Salvati 6 Non vuole far passare i giocatori calabresi sulla sua fascia. A volte ci riesce ma altre volte lo saltano di netto.
Santini 6 Sul primo gol tutta la fase difensiva è stata sbagliata. Nel complesso disputa una buona partita (14’ st Vita sv).
Shhadeh 6 Dopo un primo errore è calato drasticamente il suo rendimento. Ha il fisico per essere un buon profilo ma deve rimanere più concentrato.
11’ st Varriale 6 Pochissime possibilità per incidere, non è colpa sua ma della squadra che è stanca e non lo supporta.
All. Saccucci 6.5 L’approccio iniziale al match è quello giusto ma bisogna lavorare sul piano mentale – dopo il gol del Bull dog la squadra si è spenta.

BULLDOG VIBO

Bull Dog Vibo


Lopreiato 7 Chiamato in causa in poche occasioni, si può godere il tramonto di Capo d’Orlando.
Altomonte 7.5 Finalmente un terzino di gamba, spesso chi gioca nel suo ruolo deve stare immobile nella sua posizione mentre lui avanza e guarda anche il movimento degli attaccanti per servirli al momento giusto.
1’ st Gemelli 6.5 Come Altomonte ha giocato una buona partita – ha tutte le carte in regola per giocare dal primo minuto.
Contartese 7 Rispetto ad Altomonte si occupa maggiormente della fase difensiva, a proposito questa è stata perfetta.
Catalano 7 Posizionato al centro del campo. Vince i duelli e cerca i compagni, fondamentale.
9’ st Russo 7 Entrato con determinazione e cattiveria agonistica, si fa trovare pronto.
Cosentino 7 Come già accennato prima la fase difensiva è stata perfetta. Lui si muove all’unisono con i compagni e fa riposare Lopreiato.
De Luca 7 Cosentino-De Luca coppia che dà sicurezza, i giocatori del Frosinone se li sogneranno la notte.
Caparra 7.5 Non si muove tantissimo ma basta vederlo per capire il motivo. Spiego, appena riceve palla allarga oppure si appoggia sul compagno. Al posto dei piedi ha due compassi, quando sbaglierà un passaggio?
Russo 7.5 Pronti, via, gol. Keep Calm, ci pensa il sette a sbloccare il risultato e mettere nei guai il Frosinone. GR7 colpisce.
Altomonte 7 Tra i due omonimi ad avere la meglio in pagella è Giuseppe. Lui ha mezzo punto in meno ma bisogna fargli i complimenti perché ha giocato una partita dispendiosa.
1’ st Suriani 6.5 Si è mosso davvero tanto ed ha aiutato la squadra. Tutti i subentrati hanno dato l’anima.
Gentile 7 Torna a casa senza aver segnato ma con un’ottima prestazione. É il più attivo nella prima frazione, ama saltare l’uomo e tirare. Oggi non ha segnato ma a breve toccherà a lui.
7’ st Artusa 6.5 La squadra ha un po’ abbassato i ritmi e lui non ha avuto modo di scatenarsi. É ordinato in campo e cerca la soluzione migliore.
Blandino 7.5 Sin dai primi minuti di gioco ci si rende conto che ha qualcosa in più rispetto agli altri giocatori in campo. Dinamico e con una buona tecnica – il gol è una meraviglia.
9’ st Grandinetti 6.5 Riprendo il discorso valevole per Artusa. Ha giocato dei buoni palloni ma il risultato era a loro favore quindi si sono preoccupati più di gestire il risultato.
All. Cosentino 7.5 Ha un gruppo splendido con delle ottime individualità. Non bastano quest’ultime per vincere ma bisogna saperle gestire e lui ha capito come farlo. Torna a casa con una vittoria che gli fa onore.
ARBITRO
La Spada di Barcellona Pozzo di Gotto 7
Direttore molto giovane ma che gestisce il match con sicurezza. Non perde mai la bussola e viene rispettato dai ragazzi in campo.

L’INTERVISTA

A fine partita ha parlato l’allenatore del Bull dog Vibo Francesco Cosentino:<<Sapevamo che era una partita proibitiva per noi ma alla fine abbiamo dominato in tutti e due i tempi per cui la vittoria è meritata. Non mi aspettavo la vittoria, ci speravo e sapevo che i ragazzi avrebbero fatto una buona gara perché si sono allenati bene. Sono soddisfatto e faccio i complimenti ai miei ragazzi>>.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *