filippo-ferrante-canicattì

Il classe ’02 Filippo Ferrante nominato allenatore della Juniores

Facebook
WhatsApp

Immagina di avere ventun anni, di essere responsabile della comunicazione e di occuparti dell’analisi delle partite per un club di Serie D. A tutto ciò, aggiungi che studi economia e sei il nuovo allenatore della squadra Juniores della tua città. Sembra impossibile, ma è la realtà di Filippo Ferrante. Questo giovane ha dimostrato che la dedizione, la passione e la determinazione possono aprire porte incredibili.

QUANDO TUTTO HA AVUTO INIZIO

Il calcio è stata una passione travolgente nella vita di Filippo Ferrante sin da ragazzo. Nonostante non fosse un prodigio nei campi da gioco, Filippo ha deciso di perseguire il suo sogno di lavorare in questo affascinante mondo. La sua opportunità si è presentata quando ha iniziato a gestire i social media di una squadra di Futsal che disputava il campionato di C2. Questa esperienza ha rappresentato la sua porta d’ingresso nel mondo del calcio. Il presidente Angelo Licata e la dirigenza del Canicattì hanno subito riconosciuto il potenziale di Ferrante e lo hanno integrato nel loro progetto con il ruolo di social media manager. Ferrante ha un’ampia gamma di competenze, che includono la gestione dei social media e l’analisi delle partite. Nel corso del tempo, il suo ruolo è evoluto: ha iniziato a collaborare con l’allenatore Giuseppe Romano nell’analisi delle partite. Nel 2021, con l’arrivo del nuovo allenatore, Lillo Bonfatto, Filippo Ferrante ha assunto il ruolo chiave di analista delle partite. Questa posizione era di cruciale importanza poiché richiedeva l’analisi approfondita delle squadre avversarie per individuare i loro punti deboli. Grazie anche al contributo di Ferrante, il Canicattì ha trionfato nel campionato di Eccellenza e ha guadagnato la promozione in Serie D. La decisione di ingaggiare Orazio Pidatella come nuovo allenatore del Canicattì ha ulteriormente modellato il futuro del giovane siciliano. Ferrante è diventato un collaboratore tecnico di Pidatella, continuando però a svolgere il suo ruolo di analista delle partite e a gestire l’aspetto social della società. Nel frattempo, è anche diventato la voce ufficiale dell’Atletico Canicattì, una squadra di futsal che milita in A2.

filippo-ferrante

IL PRESENTE DI FERRANTE E UNO SGUARDO AL FUTURO

Recentemente, Filippo ha ottenuto il patentino UEFA C Grassroots, dimostrando ancora una volta il suo impegno e la sua determinazione. La dirigenza del Canicattì, alla ricerca di una figura di fiducia che conoscesse a fondo i valori del club, ha proposto a Ferrante di guidare la squadra Juniores. Lui rimane quasi incredulo ma accetta subito l’incarico, incitato anche dalla sua famiglia che fin da subito ha appoggiato le sue scelte ed i suoi sogni ma anche da alcuni suoi colleghi allenatori che l’hanno spronato. A coloro che mettono in dubbio la sua giovane età per assumere un ruolo così importante, Ferrante risponde con sicurezza:<< La società ha riflettuto e fatto la sua scelta. Ho dedicato molto tempo e sacrificio per ottenere il patentino. Credo fermamente che nulla avvenga per caso; l’età è solo un numero>>. Il nuovo allenatore ha iniziato da poco ad allenare i suoi ragazzi e punta di ricreare entusiasmo e credibilità alla categoria Juniores biancorossa. Ferrante sta svolgendo un ruolo di collante tra la squadra Juniores e la prima squadra, adottando il caratteristico modulo 3-5-2 del Canicattì. Nonostante uno dei suoi moduli preferiti sia il 3-4-1-2, Ferrante non esita a mutare le sue idee calcistiche per il bene della società. Nonostante la mancanza di uno stadio all’altezza della società, il nuovo allenatore non vuole crearsi alibi ed è molto fiducioso per la stagione. Guardando al futuro sogna di svolgere il ruolo di commentatore sportivo tattico, unendo dunque la sua passione del racconto e dell’informazione con quella della video analisi tattica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *