Il Real Trinacria insegue il sogno scudetto

Facebook
WhatsApp

Un fine settimana da sogno per il Real Trinacria: playout vinto dall’Under 15 Élite di Chiechio e primo posto consolidato dall’Under 17 che ne fa addirittura sei al Palazzolo quarto in classifica. Una tripletta di Sanfilippo, la doppietta di Randis e infine il gol di Farruggio fanno salire a quota 50 punti stagionali la squadra etnea che rimane agganciata al Ragusa Boys. Ora mancano gli ultimi novanta minuti che potrebbero cambiare le sorti dell’intero campionato: il Real Trinacria andrà a fare visita all’Invictus quinta in classifica mentre il Ragusa Boys andrà a casa del Palazzolo. In caso di arrivo a pari punti si giocherà uno spareggio di fuoco, chi vincerà sarà campione di uno dei gironi più complicati dell’intera categoria.

Umberto Randis e Angelo Sanfilippo (Real Trinacria)

VOGLIA DI SEGNARE

Come da previsioni è il Real Trinacria a fare sin da subito la partita. Capitan Amarù, tornato dal Torneo delle Regioni disputatosi in Liguria, detta il ritmo del gioco e crea la prima occasione sugli sviluppi di un calcio d’angolo ma Vinciprova, arrivato dalle retrovie non riesce ad impattare. Si gioca molto sulla fascia di sinistra occupata da Andò, al terzino si chiede di giocare con calma e di guardare il movimento degli attaccanti.
Randis è l’unica vera punta ma alle sue spalle è supportato da Solimene, Amarù e Sanfilippo. Aumenta il ritmo partita e aumenta anche la temperatura sul terreno di gioco, al Seminara sia i giocatori che i tifosi soffrono un caldo quasi estivo.
Nel Palazzolo, Patrick prova a crearsi spazio ma dalle sue parti arrivano pochi palloni e quelli che giungono nelle sue zone vengono recuperati da Alescio ed Ecora.
Al 18’ si sblocca il match: Solimene prende il tempo a Messina e va alla conclusione ma colpisce Popa. Sulla ribattuta arriva Randis che anticipa anche Sanfilippo e iscrive il suo nome sul tabellino. Il nove va ad abbracciare i compagni in panchina, questo gol toglie un po’ di pressione al Real Trinacria. Leone chiede un po’ più di concentrazione ai suoi compagni che fino a questo momento hanno capito ben poco della partita. Amarù è sempre al centro del gioco ma vuole anche trovare la rete quindi per ben tre volte prova la conclusione ma senza centrare la porta difesa da Popa. Allo scadere del primo tempo proprio Amarù inventa un assist strepitoso per Sanfilippo che, questa volta può calciare ed a tu per tu con il portiere non sbaglia.

FESTA DEL GOL

Il Palazzolo prova con dei lanci in avanti a scardinare la solidità difensiva avversaria ma Butano è bravo a far suoi tutti i palloni che arrivano nell’area di rigore. Non si tira mai indietro, nemmeno quando si vede arriva Patrick addosso che lo travolge. Solo uno spavento per l’estremo difensore locale che dopo qualche secondo si rialza. Si diverte il Real Trinacria, Amarù allarga verso la corsia di destra presidiata da La Porta che verticalizza e trova Solimene. L’undici porta la sfera in avanti e poi scaglia il destro verso l’incrocio dei pali ma Popa riesce a respingere. Quattordicesimo minuto di gioco, il Palazzolo è sempre meno unito e ne approfitta la squadra di Pulvirenti. Solimene serve sullo spazio Randis che vede il movimento in area di Sanfilippo, un gioco da ragazzi per il sette che firma la propria doppietta.
Dopo sessanta minuti di gioco arriva la prima vera occasione per il Palazzolo, Diliberto scucchiaia in mezzo ma Petrolito non riesce a concludere. I padroni di casa abbassano il ritmo e ne approfittano gli ospiti. Brinzi al limite dell’area manda al tiro Patrick, la conclusione è violenta ma Butano compie una delle parate più belle dell’intero girone e sbarra la propria porta. Applausi da parte dei tifosi etnei che non credono ai loro occhi, il gesto di Butano ha lasciato tutti impressionati.
Lo staff del Real Trinacria prova a tenere concentrarti i propri ragazzi che in un istante realizzano anche la quarta rete. Trefiletti si appoggia su Solimene, l’undici premia il movimento di Randis che gonfia la rete per la seconda volta in questo match. Il Palazzolo ha perso ogni misura sul terreno di gioco e si è sfaldato, ne approfitta Sanfilippo che scatta con il tempo giusto e si ritrova davanti al portiere. Manco a dirlo, il numero 7 sentenzia e firma la tripletta. Nel finale di partita Farruggio si unisce alla festa del gol del Real Trinacria, dopo la parata di Popa sul tiro di Guarnaccia – il numero diciassette ribadisce in rete.

IL TABELLINO

REAL TRINACRIA – PALAZZOLO 6-0
RETI
: 18’ Randis (R), 45’ Sanfilippo (R), 14’ st Sanfilippo (R), 22’ st Randis (R), 30’ st Sanfilippo (R), 42’ st Farruggio (R).
REAL TRINACRIA (4-2-3-1): Butano 7.5 (42’ st Pellegrino sv), La Porta 7 (26’ st Guarnaccia 7), Andò 7.5 (38’ st Peluso sv), Trefiletti 7 (26’ st Pappalardo 7), Ecora 7.5, Alescio 7, Sanfilippo 8 (36’ st Farruggio 7.5), Vinciprova 7 (23’ st Barbera 7), Randis 8 (35’ st Di Stefano sv), Amarù 7.5, Solimene 7.5. A disp. Guerrieri, Aurora. All. Pulvirenti 7.5.
PALAZZOLO (4-3-2-1): Popa 6, Martorina 6.5 (23’ st Spada 6), Messina 5, Amenta 5, Petrolito 5, Patrick 6.5 (40’ st Farina sv), Brinzi 5.5, Ali 5.5 (35’ st Dascaliuc sv), Carta 5.5 (38’ st Iacono sv), Leone 6.5 (42’ st Caldarella sv), Diliberto 5.5. A disp. Pavone. All. Matarazzo 6.
ARBITRO: Cardile di Acireale 7.
AMMONITI: Trefiletti (R).

REAL TRINACRIA

Real Trinacria


Butano 7.5
Qualcuno dalla tribuna lo chiama l’Uomo Ragno. Effettivamente compie due parate strepitose, sul tiro di Patrick compie un vero miracolo (42’ st Pellegrino sv)
La Porta 7 Nel primo tempo si pesta i piedi con Amarù sul lato di destra. Rispetto ad Andò spinge di meno ma è concentrato sulla fase difensiva.
26’ st Guarnaccia 7 Quando entra in campo si mette subito in mostra con alcune avanzate sulla fascia di destra, quando sale palla a piede è molto pericoloso. Va anche vicino alla rete.
Andò 7.5 Ha toccato tantissimi palloni, è sempre coinvolto nella manovra di costruzione. Ha una buona visione di gioco e cerca di premiare i movimenti degli attaccanti (38’ st Peluso sv).
Trefiletti 7 Prende un giallo esagerato, era il suo primo fallo. Viene tirato fuori dal campo per non rischiare di saltare l’ultima partita. Davanti alla difesa non perde nemmeno un pallone.
26’ st Pappalardo 7 Prende il posto di Trefiletti senza grossi problemi. É ben posizionato e la partita non ha più molto da dire.
Ecora 7.5 La fase difensiva è stata perfetta ma lui si prende mezzo voto in più per la costruzione dal basso che realizza perfettamente.
Alescio 7 Non sbaglia un intervento, sempre puntuale e preciso quando deve fermare Patrick.
Sanfilippo 8 É la sua giornata, sin dall’inizio si nota che vuole spaccare la porta. Ci riesce per ben tre volte, si meriterebbe di portare il pallone a casa. Con Randis si spartisce i gol, un po’___0 per parte e il Real Trinacria si gode i propri talenti.
36’ st Farruggio 7.5 Entro e segna. Meglio non poteva subentrare a Sanfilippo, al primo pallone toccato la butta in rete. La fortuna di questa squadra è avere dei ricambi all’altezza dei titolari.
Vinciprova 7 Uno dei cardini di questa squadra, a centrocampo bisogna superarlo e non è per niente semplice. Quando sale al limite dell’area si diverte anche a concludere verso la porta.
23’ st Barbera 7 Entra quando la partita ha una direzione ben precisa ma ha la giusta mentalità. Ha il ritmo gara e dà una mano al centrocampo.
Randis 8 Rapace di area di rigore, tanto da anticipare anche Sanfilippo al momento del tiro. Nel secondo tempo però lascia la gioia del gol al compagno. É un attaccante che vede bene la porta e si mette nelle condizioni di segnare (35’ st Di Stefano sv).
Amarù 7.5 Anche quando non segna è uno dei migliori in campo. Non sbaglia una partita da tempo, per questo si è meritato la convocazione in Liguria. É a mani basse uno dei migliori prospetti a Catania – non solo per le abilità balistiche ma per il modo di creare calcio in mezzo al campo.
Solimene 7.5 In quasi tutti i gol si rende partecipe all’azione. É molto dinamico e cerca di mettere i compagni nelle condizioni di segnare. Se fosse stato un po’ più cinico sottoporta, il suo nome sarebbe scritto nel tabellino.
All. Pulvirenti 7.5 Questa squadra è schiacciasassi, gioca bene ed ha degli interpreti importanti. La stagione è stata praticamente perfetta ma per coronare il sogno ci vogliono novanta o forse centottanta minuti da sogno.

PALAZZOLO

Palazzolo


Popa 6
Vittima innocente delle offensive del Real Trinacria. Si vede arrivare tiri da tutte le parti e prova a mettere una pezza quando può.
Martorina 6.5 Una delle poche note positive del Palazzolo, prova a creare qualcosa di interessante ma i risultati sono quel che sono.
23’ st Spada 6 Non ha colpe sul risultato, la squadra quando lui entra in campo è già in grossa difficoltà.
Messina 5 Non riesce a tenere il ritmo di Sanfilippo e si fa bruciare dal sette avversario. Deve essere più concentrato.
Amenta 5 La difesa ha subito troppo, ha fatto acqua da tutte le parti.
Petrolito 5 Poca velocità, troppi spazi e una linea difensiva disunita. Il Palazzolo ha sbagliato tutta la fase difensiva.
Patrick 6.5 Si muove tanto ma riceve pochi palloni nei piedi. La grande occasione capita nei suoi piedi ma Butano è superlativo (40’ st Farina sv).
Brinzi 5.5 Non riesce a muoversi perché La Porta lo ferma in tutte le occasioni.
Ali 5.5 Gioca dietro Patrick ma non riesce a fargli recapitare nemmeno un pallone (35’ st Dascaliuc sv).
Carta 5.5 In grossa difficoltà, viene sempre anticipato al centrocampo e deve rincorrere gli avversari (38’ st Iacono sv).
Leone 6.5 É la mente del Palazzolo ma oggi non può veramente nulla. Chiede più testa ai propri compagni ma questo Real Trinacria è troppo forte (42’ st Caldarella sv).
Diliberto 5.5 Ha toccato pochissimi palloni, viene sempre chiuso dagli avversari.
All. Matarazzo 6 La sua squadra non è mai stata in partita. Troppi lanci in avanti e poche idee.
ARBITRO
Cardile di Acireale 7
L’arbitraggio è stato più che positivo. Solo il giallo nei confronti di Trefiletti sembra una scelta sbagliata. É sempre vicino al gioco e dialoga con i ragazzi in campo.

LE INTERVISTE

Queste le parole di Umberto Randis, attaccante del Real Trinacria:<<Questa partita era molto importante per noi. Abbiamo iniziato un pò male ma poi l’allenatore è riuscito a darci la carica e ce la siamo cavati. Sono felice per i gol ma anche per gli assist che ho servito al mio compagno. Voglio dedicare questa vittoria alla mia famiglia e soprattutto a mia mamma e mio papà>>.
Cosi ha parlato Angelo Sanfilippo, giocatore del Real Trinacria:<<Dedico i gol alla squadra che ha contribuito alla vittoria ma anche alla mia famiglia e alla società. Noi vogliamo vincere contro l’Invictus perché vogliamo arrivare primi e non vogliamo avere il problema dei playoff>>.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *